sabato 19 febbraio 2011

.: Architettura e Leggi di Murphy v. 1.2

Già qualche anno fa postai alcune delle principali "Leggi di Murphy", spiegando il significato del titolo Frustrazioni Architettoniche: un blog spietatamente ottimista (clicca quì per il vecchio post).
Di recente ho scovato alcune "leggi di Murphy" applicate alla progettazione......


  • Supposizione di Yoda – Sanderson: Se un qualsiasi programma gira sotto debugger, i suoi bug tendono a non manifestarsi.
  • Prima legge di O'Malley: Le specifiche per un qualsiasi progetto sono incomplete.
  • Seconda legge di O'Malley: Se le specifiche per un progetto sono complete, si verrà passati ad un altro progetto.
  • Legge di Osborn: Le variabili non mutano mai, le costanti sì.
  • Prima legge delle modifiche: Qualsiasi informazione che comporti un cambiamento nel progetto sarà trasmessa al progettista dopo – e soltanto dopo – che tutti i disegni sono stati completati (Meglio conosciuta col nome di Legge dell' "Adesso me lo dicono!")
    • Corollario: In casi semplici, che presentino una soluzione ovviamente giusta e una ovviamente sbagliata, è spesso più saggio scegliere quella sbagliata, in modo da aver già pronta la conseguente modifica.
  • Seconda legge delle modifiche: Quanto più innocua sembrerà una modifica, tanto più le sue conseguenze si estenderanno e maggiore sarà il numero dei disegni che dovranno essere rifatti.
  • Terza legge delle modifiche: Se, quando il completamento di un disegno è imminente, le dimensioni vengono finalmente comunicate come sono in realtà – invece di come si era pensato che fossero –, si fa sempre prima a cominciare tutto da capo.
    • Corollario: E' normalmente poco pratico preoccuparsi in anticipo di eventuali ostacoli: se non ce ne sono, qualcuno si preoccuperà di crearvene.
  • Legge del centimetro perso: Nel progettare qualsiasi tipo di costruzione, nessun totale potrà essere calcolato esattamente dopo le 16.40 di venerdì.
    • Corollari:
      1. Nelle stesse condizioni, se una qualsiasi piccola dimensione è indicata in millimetri, il totale risulterà del tutto impossibile a calcolarsi.
      2. Il totale corretto risulterà evidente alle 9.01 di Lunedì.
  • Legge della confusione applicata:
    1. L'unico pezzo che la fabbrica si è dimenticata di spedire è quello su cui si regge il 75% di quelli spediti.
      • Corollario: Non soltanto la fabbrica si è dimenticata di spedirlo, ma il 50% delle volte non lo produce nemmeno.
    2. I tempi di consegna di qualsiasi merce sono direttamente proporzionali al bisogno che se ne ha.
    3. Dopo aver aggiunto due settimane alla vostra tabella di marcia per ritardi imprevisti, aggiungetene altre due per i ritardi che davvero non prevedete.
    4. In una qualsiasi struttura, il pezzo più importante farà di tutto per andare a finire nel posto sbagliato.
    • Corollari:
      1. In un qualsiasi gruppo di pezzi che hanno lo stesso segno di montaggio, uno non dovrebbe averlo.
      2. Non lo scoprirete finché non proverete a metterlo dove il segno dice che va messo.
  • Legge di Miksch: Se una corda ha un capo, ne ha anche un altro.
  • Le equazioni di Snafu:
    1. In qualsiasi problema contenente "n" equazioni, ci saranno "n+1" incognite.
    2. L'oggetto o l'informazione che più sono necessari, saranno i meno accessibili.
    3. Una volta che si saranno esaurite senza successo tutte le possibilità, ci sarà una soluzione, semplice e ovvia, che salterà immediatamente all'occhio di chiunque altro.
    4. I guai arrivano sempre a ondate.
  • Costante di Skinner: Quella quantità che, moltiplicata per, divisa per, sommata a, o sottratta alla risposta cui si è arrivati, dà la risposta cui si sarebbe dovuti arrivare.

(tratto da wikiquote)

LINKS

giovedì 3 febbraio 2011