lunedì 10 novembre 2008

DDL-Quadro sulla Qualità Architettonica

Volevo spendere 2 parole sul disegno di legge proposto dall' On. Bondi sulla Qualità Architettonica.
Non credo di essere in grado di capire l'essenza della legge (e in bocca al lupo a chi pensa di riuscirci), voglio solo riassumerla (malamente) e fare qualche breve considerazione,evitando di polemizzare e di schierarmi (di questi tempi è pericoloso hahaha).
Da una prima lettura non sembra male.....tutt'altro.....
Accennando alcune delle proposte del DDL (Disegno Di Legge):
  • Premi speciali per i giovani progettisti nei concorsi importanti.
  • Riconoscimento del valore artistico delle architetture moderne.
  • Premi e riconoscimenti alle opere di architettura.
  • Promozione dell'alta formazione per quanto riguarda l'architettura.
  • Documentazione e valorizzazione delle opere d'arte contemporanee.
  • Il 2% della spesa totale per i nuovi interventi va utilizzata per l'inserimento di opere d'arte negli stessi.
  • Centro nazionale per la documentazione e la valorizzazione delle arti contemporanee.
  • Qualità dell'ideazione e della realizzazione architettonica.   ??? (arduo, come si fa a normare una cosa del genere? Spero non sia una fregatura).
Non va sottovalutato (spero) il fatto che chiunque possa fare proposte e osservazioni su questo disegno di legge tramite internet, per mezzo di questa pagina:

Apparte questi intenti che mi sembrano mooolto interessanti, ci sono alcuni passi che proprio non mi aspettavo e che voglio citare pari pari:

[...]è necessario evidenziare il valore culturale e sociale dell'architettura, individuandone la funzione fondamentale nell'ambito della corretta gestione del territorio e nella definizione dei contesti storici, ambientali e sociali.
Nelle città, devastate dalla bruttezza e dal degrado, si annidano fenomeni di disagio sociale: la bruttezza e soprattutto, il degrado, generano violenza. Occorre investire nella bellezza e riportare l'arte nel cuore delle città, promuovere il lavoro degli artisti, arricchire il patrimonio che abbiamo ereditato, poiché l'Italia contemporanea, a differenza di altre realtà dell'Occidente è stata ed è povera di nuove creazioni artistiche.[...]

Cose del genere non si sentono neanche da alcuni di quei professori fondamentalisti dell'Architettura (come cura sociale) e ad un "ingenuo" come me piace sentirle.
Che sia la volta buona che l'Architetto torni a contare qualche cosa nella società?
Speriamo che le cose vadano bene, comunque il vecchio detto è sempre valido: "Fatta la legge, trovato l'inganno", oppure per chi è ottimista e preferisce le leggi di Murphy (come me): "I cretini sono sempre più ingegnosi delle precauzioni che si prendono per impedir loro di nuocere".

Per chi vuole leggere il testo integrale del Disegno Di Legge:


2 commenti:

Andrea ha detto...

Onestamente non conosco bene questo decreto legge , ma penso che il discorso può anche andare bene se almeno si ragionasse con ordine...
Voglio dire , a parte la mia ostilità a questo governo , il punto secondo me è alla base e mai alla sommità .
Un qualsiasi edificio non starebbe mai in piedi senza fondamenta...
Non si può fare un DDL come questo in questo momento .
Perchè questo è un momento particolare , e ci tengo a sottolinearlo.
Il governo sta portando avanti una politica sull'istruzione e sull'università che non fa invidia neppure ai paesi del terzo mondo(con tutto il rispetto che bisogna avere per i paesi sottosviluppati).
E' scandaloso fare tanti tagli all'università innanzitutto perchè io tutti questi sprechi che tanto decantano i tali Brunetta Gelmini e company non vedo , almeno non nella mia università , la Federico II di Napoli dove non abbiamo i tavoli da disegno e neppure sufficienti sedie per i laboratori !!! (SE QUESTI SONO SPRECHI...)
Per non parlare poi delle università-fondazioni...
E' un argomento troppo complesso che non penso di poter analizzare in poche parole e nè tantomeno di esserne in grado data la complessità.
In conclusione ciò che voglio dire è molto semplice : non si può fare una legge per garantire la qualità architettonica quando si bistratta l'università , luogo di formazione dei futuri architetti (noi)perchè così facendo si tagliano le gambe alla ricerca che è alla base dell'architettura , delle tecnologie , etc.
Io investirei molto di più nella formazione.
Infine vorrei dire ; ma come può il governo di centrodestra , portabandiere di condoni edilizi , il cui primo ministro Berlusconi possiede una villa che non potrebbe esistere in una zona protetta , parlare di QUALITA' ARCHITETTONICA???
a voi la risposta...
ciao...

Maurizio Arturo ha detto...

Andrea, rispetto il tuo pensiero, ma preferirei che non si parlasse di politica (anche se capisco che sia difficile di questi tempi e parlando di un DDL).
Comunque quello di Bondi è un Disegno di legge...e non un Decreto, c'è una bella differenza.
Credo sia anche poco costruttivo ai fini dell'Architettura sapere quanto è abusivista un politico o con la figlia di chi è sposato quell'altro.

Credo che i temi centrali siano:

-Sostegno ai giovani architetti
-Promozione dell'arte contemporanea (e non solo di quella del passato)
-Norme sulla qualità architettonica