mercoledì 12 novembre 2008

Architettura

Che cos'è l'architettura?

Questa domanda ci attanaglia da secoli, non ci fa dormire la notte, ci provoca Frustrazioni! (e a volte ci fa prendere in giro dagli Ingegneri).

"Potrebbe" essere sufficiente  dire che l'architettura "è" (e ringraziando il cielo "è") quella materia che studia il modo di antropizzare lo spazio (ed il tempo soprattutto) tramite le conoscenze tecniche e culturali di una società, per creare un habitat idoneo ai propri  bisogni (idoneo alla società, non necessariamente all'essere umano)?

L'importante è fare meno danni possibili, mantenere sempre "configurazioni energetiche idonee" (e torniamo alle 3 E del vecchio post)
Niente di nuovo (per carità), non credo di aver capito cos'è l'Architettura, è solo una linea guida (estremamente vaga) che sto usando di questi tempi per indagare questa materia.

2 commenti:

Andrea ha detto...

Mi perdonerete se non faccio un commento relativo a questo intervento molto costruttivo sul vero significato dell'Architettura, ma vorrei rispondere a Maurizio Arturo riguardo il mio intervento sul DISEGNO DI LEGGE del ministro Bondi.
A parte l'errore di distrazione (il termine decreto è ben altra cosa rispetto al disegno ,di legge)
, volevo però mostrare da una parte il mio consenso ma anche un certo disappunto sulla risposta data.
Posso capire che chi pubblica questo blog è spinto da una motivazione (l'amore x l'architettura) che va al di là della politica e per questo non vorrebbe orientare verso nessuno schieramento il suo amore. Tuttavia come molte volte ho detto , penso che l'architettura è lo specchio della società , società che a sua volta è lo specchio di un governo e quindi della POLITICA.
Non so se vi ricordate le vicende di Renzo Piano e Alemanno , o la polemica sulle torri di Libeskind che sorgeranno a Milano.
Non sto dicendo ,come forse molti pensano , che sono di sinistra , o meglio non lo dico in questa sede.
Sono però fermamente convinto che la situazione attuale sia molto critica per noi studenti universitari di oggi , e soprattutto per quelli di domani(AMMESSO CHE POTRANNO PERMETTERSELO).
Non mi piace fare politica , sono una persona molto aperta al confronto , e odio le ostilità , tuttavia una cosa che mi tocca così da vicino , e che dovrebbe toccare anche voi , non posso far finta di non vederla.
Non so tu, MaurizioArturo,come la pensi a riguardo (situazione attuale , non voglio sapere di che orientamento politico 6), però mi aspettavo un ragionamento un pò più profondo sull'aspetto UNIVERSITà .
Con questo concludo dicendo : ben venga una legge che promuova gli architetti giovani, che sia attenta alla qualità dell'architettura (anche se bisogna capire cosa si intende con QUALITà ARCHITETTONICA) , ma credo che non si otterrà molto dal futuro ,anche nel campo dell'architettura, facendo tagli sconsiderati all'UNIVERSITà.
Grazie..

Maurizio Arturo ha detto...

Andrea ribadisco quanto scritto nel commento all'altro post: "Preferirei non si parlasse di politica...".
E vi dirò di più (mi voglio rovinare e voglio esagerare) ritengo più pericolosa la legge sulla qualità architettonica che la 133 per quanto riguarda gli studenti di architettura (questa volta in minuscolo).